Rondinella Marzocco | Si ritira dal calcio giocato Filippo Iania. Il pensiero del Presidente Bosi
4277
post-template-default,single,single-post,postid-4277,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.5.0,vc_responsive
 

Si ritira dal calcio giocato Filippo Iania. Il pensiero del Presidente Bosi

Si ritira dal calcio giocato Filippo Iania. Il pensiero del Presidente Bosi

Filippo Iania appende le scarpe al chiodo. Questo il pensiero del Presidente Lorenzo Bosi:

Filippo è molto di più di un portiere che ha appeso le scarpe al chiodo.
Per il mondo del calcio dilettanti della nostra provincia è il ponte fra il calcio romantico dei campi di fango e delle marcature a uomo è il calcio di oggi, più evoluto e moderno.
Per me è un punto di riferimento, insieme abbiamo centrato tre promozioni (prima con il Ponte a Greve, poi dopo la fusione con la Rondinella Marzocco), insieme abbiamo pensato alla nuova Rondinella (nella scelta felice di mister Francini ci sono i suoi consigli) e insieme parliamo di calcio spesso, lui da competente qual è, io da apprendista.
Insieme ci confrontiamo alle sulle cose che contano e non riguardano il calcio perché Filippo è un amico vero e oggi lo abbraccio con l’affetto che si merita ❤️

L’articolo è stato pubblicato da “La Nazione”

No Comments

Post A Comment

Condividi