Rondinella Marzocco | Salvadori: “Ho marcato 5 palloni d’oro, Maradona era un alieno”
4274
post-template-default,single,single-post,postid-4274,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-6.5.0,vc_responsive
 

Salvadori: “Ho marcato 5 palloni d’oro, Maradona era un alieno”

Salvadori: “Ho marcato 5 palloni d’oro, Maradona era un alieno”

Una delle colonne tecniche nel settore giovanile dell’ASD Rondinella Marzocco per tanti anni, Andrea Salvadori, ha condiviso con noi il ricordo di Diego Armando Maradona relativo ad un Napoli-Empoli 4-0 datato 23 novembre 1986, dove “molla” Salvadori marcò “El pibe de oro”.

“La foto che vedete era dopo delle mie scuse a Maradona per un fallo… Mi disse di non preoccuparmi toccandomi la fronte con una gentilezza e garbo assoluto: capiva che il mio ruolo non era semplice contro di lui. Nonostante il suo baricentro basso ricordo che aveva una muscolatura forte, ed era praticamente impossibile togliergli il pallone. Ho marcato 5 palloni d’oro nella mia carriera da calciatore: Paolo Rossi, Laudrup, Rummenigge, Platini. Ma nessuno era come l’argentino. Un vero e proprio extraterrestre, non sapevi mai cosa poteva fare ed ogni duello era un’incognita. L’amico Massimo Mauro che ha giocato con Maradona a Napoli, mi ha sempre raccontato che Diego era in prima fila per difendere i suoi compagni: con tifosi, stampa, presidenti, dirigenti e allenatori… Poi ha avuto una vita difficile, indubbiamente, ed ho notato cambiare la luce del suo sguardo: da gioioso a cupo, da festoso a malinconico… In ogni caso, custodisco la foto con immenso piacere, era un calcio diverso: più bello e sentito”.

No Comments

Post A Comment

Condividi