Rondinella Marzocco | Francini: “Siamo preparati per domani, Grevigiana avversario preparato. Orgogliosi per i nostri tifosi. I giovani…”
2640
post-template-default,single,single-post,postid-2640,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,footer_responsive_adv,hide_top_bar_on_mobile_header,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.5,vc_responsive
 

Francini: “Siamo preparati per domani, Grevigiana avversario preparato. Orgogliosi per i nostri tifosi. I giovani…”

Francini: “Siamo preparati per domani, Grevigiana avversario preparato. Orgogliosi per i nostri tifosi. I giovani…”

Il mister della prima squadra Alessandro Francini ha parlato alla vigilia di Rondinella-Grevigiana, prima gara ufficiale della nuova società valida per la Coppa Toscana, domenica ore 17.30 al Bozzi:

Buongiorno mister, come arriva la squadra a questo primo impegno ufficiale?

“Ci arriva preparata, sappiamo che il calcio d’Agosto può un po’ fuorviare quel che effettivamente poi rivela i valori in campo ma sono state tre settimane di preparazione molto intense, e per noi domani è una gara molto importante come tutte del resto. L’entusiasmo di inizio stagione è fantastico, da giocatore gli esordi davano una carica fantastica ed abbiamo lavorato anche su questo per noi ogni partita ha una valenza particolare. E’ iniziato un percorso e dobbiamo farci trovare assai pronti”.

Come si aspetta l’avversaria di turno: la Grevigiana? 

“E’ una squadra da rispettare in tutto e per tutto, Fabio Consigli è un grande organizzatore di gioco, è un avversario che ci desta preoccupazioni, però noi non possiamo sbagliare. La Grevigiana è una squadra preparata e sarà sicuramente una bella partita”.

La Coppa Toscana è un obbiettivo?

“Assolutamente si, per noi ogni partita è come una finale e giocheremo sempre per vincere. Ho la fortuna di avere una squadra di spessore e valore e sebbene gli esordi nascondano sempre molte insidie, credo nel lavoro svolto da tutta la squadra e staff. Siamo giovanissimi ma non possiamo assolutamente farci trovare impreparati, i giovani sono un’arma a doppio taglio a tutti i livelli è ovvio… Ma lavorare con loro è entusiasmante”.

Il ritorno della “Gradinata 1946” al sostegno della squadra è stata senz’altro la notizia della settimana…

“Un grande orgoglio vivere in prima persona per me e la squadra il loro ritorno. Per noi è un motivo per metterci un qualcosa in più in ogni minuto della gara, ci spingeranno a dare tutto per questa maglia sperando di rendergli fieri di noi e di quello che facciamo in allenamento ogni settimana. Siamo felicissimi e non vediamo l’ora di sentirli gridare per noi al Bozzi”.

 

Tags:
No Comments

Post A Comment

Condividi